Firmino. Avventure di un parassita metropolitano by Sam Savage

By Sam Savage

L. a. storia del topo Firmino che si ciba di libri in step with non morire di status ha incantato i lettori di tutto il mondo, che lo hanno eletto a simbolo di quella figura emarginata, ma ostinata, che è il lettore di romanzi nella nostra società. «Non ne potevo piú di topi. Sono ovunque: al cinema, in televisione, nei fumetti, nelle fogne sotto casa. Poi ho conosciuto Firmino. Solo un topastro sfigato e malinconico come lui mi poteva rimettere in velocity con il mondo dei roditori». Niccolò Ammaniti «Firmino, il topo che Walt Disney avrebbe inventato se solo fosse stato Borges. Se leggere è il vostro piacere e il vostro destino, questo libro è stato scritto in line with voi». Alessandro Baricco «Firmino racconta di tutti noi il giorno in cui abbiamo scoperto che con un libro potevamo inventare l. a. nostra vita». Valeria Parrella «Chi ama leggere some distanceà subito amicizia con Firmino. Questo memorabile topo di biblioteca generato da una pantegana alcolizzata ci insegna che leggere è anche un peccato di gola. I buoni libri, ci ricorda Firmino, si divorano e lasciano, come questo di Sam Savage, il miele in bocca e un po' d'amaro nelle viscere». Domenico Starnone

Show description

Read more

La religione ai tempi del web by Fabrizio Vecoli

By Fabrizio Vecoli

Credere in Dio al pace della rete: il ritorno al politeismo, los angeles religiosità diffusa nei mondi virtuali, l. a. nuova dimensione del reale che modifica le nostre ansie, i nuovi messianismi elettronici, i rischi e le opportunità in keeping with le fedi tradizionali.

Internet è molto più di un semplice mezzo comunicativo. È una nuova dimensione del reale che influenza e modifica le nostre ansie, le nostre domande di senso, le nostre rappresentazioni simboliche, i nostri comportamenti rituali, ossia tutto ciò che concorre a definire quel fenomeno che chiamiamo religione. A loro volta, le comunità religiose, anche dei grandi culti monoteisti, utilizzano gli strumenti delle nuove tecnologie consistent with fare proselitismo o in step with accogliere le nuove generazioni che difficilmente fanno a meno di una connessione al mondo virtuale.
La Chiesa cattolica in un documento ufficiale parla della rete come «un mezzo di comunicazione sociale», da intendersi, al pari di radio e televisione, come un «dono di Dio» che illumina il «lungo viaggio dell'umanità». Attingere, dunque, alla nuova realtà digitale si configura come un'esigenza culturale, spirituale e rituale che accentua il legame fra religione e capacità immaginativa umana. Sommando in sé l'incomprensibilità del cosmo e il senso del limite dell'uomo, web diviene according to alcuni il nuovo luogo della trascendenza. Tuttavia, quella che s'incontra nella rete è una trascendenza vicina, con cui è possibile entrare in contatto, persino ‘armeggiare': basta picchiettare su di una tastiera, forgiarsi identità effimere e rinnovabili, condurre vite replacement according to sperimentare un oltre altrimenti inaccessibile.

Fabrizio Vecoli fornisce al lettore una presentazione chiara delle questioni aperte, degli interrogativi posti dalla realtà virtuale, delle riflessioni che il nuovo intreccio tra web e religione ha suscitato. Come misurare, advert esempio, l'impatto del cambiamento sulle religioni tradizionali? Come coglierne l'influenza sui nuovi culti? Come comprenderne le conseguenze sul modo di concepire e vivere quel che, malgrado tutto, si dovrà ancora chiamare con il nome di religione?

Show description

Read more
1 2 3 17